notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

La musica scende in campo per aiutare l’Italia contro il coronavirus. #iosuonodacasa è il progetto musicale di solidarietà lanciato da Franco Zanetti, direttore del sito Rockol, subito sposato da Massimiliano Longo di Allmusicitalia. Sono già tanti gli artisti italiani che hanno aderito all’iniziativa, dedicando miniconcerti in diretta sui social per intrattenere il pubblico a casa: da Gianna Nannini a Ermal Meta, Mahmood, Rocco Hunt.

#iosuonodacasa - locandina

Ma non solo. Ancora meglio è il lancio della campagna di raccolta fondi che saranno devoluti alla terapia intensiva dove sono ricoverati i pazienti affetti da coronavirus. Farà piacere a tutti trascorrere qualche ora in compagnia di buona musica. E’ stato stilato anche un calendario con tutti i concerti disponibili giorno per giorno. L’elenco è in continuo aggiornamento.

#iosuonodacasa, al via i concerti da casa

Al progetto #iosuonodacasa hanno prontamente aderito tante importanti testate digitali del mondo musicale: Frequenzaitaliana, Musicadalpalco, Newsic, Ondefunky, Onstage e Optimagazine. In una nota gli organizzatori spiegano che l’idea è nata “per dare la massima visibilità alle molte iniziative spontanee che stanno nascendo in giro per l’Italia” in questo momento di emergenza da covid19. Già molti, infatti, gli artisti che si sono organizzati per realizzare concerti “casalinghi” da diffondere via social. Un’idea che ha preso piede anche per “sostituire” per quanto possibile i concerti dal vivo che sono attualmente sospesi in tutta Italia dopo le restrizioni imposte dal governo per arginare la pandemia.

Ecco come partecipare

L’iniziativa #iosuonodacasa è aperta a tutti. Chi deciderà di partecipare dovrà però rispettare alcune condizioni. Innanzitutto includere nella propria comunicazione via stampa, radio, tv e social l’hashtag #iosuonodacasa. Bisognerà poi comunicare giorno e ora della propria performance domestica all’indirizzo email iosuonodacasa@gmail.com. Questo darà la possibilità di aggiornare real-time l’agenda con tutti i concerti. Il calendario sarà disponibile su tutti i siti musicali che hanno dato vita al progetto e che sarà liberamente utilizzabile anche da altri siti di informazione con il solo vincolo della citazione dell’hashtag #iosuonodacasa.

Sms di solidarietà

Obiettivo del progetto musicale, non è solo quello di farci trascorrere lietamente un po’ di tempo. La mission ancora più ambiziosa è di sollecitare e raccogliere micro donazioni via sms da parte degli spettatori dei concerti “domestici“. I fondi raccolti sono destinati ad aumentare i posti letto del reparto di rianimazione dell’ospedale Niguarda di Milano impegnato nell’emergenza da coronavirus. L’Associazione Nazionale Italiana Cantanti ha concesso a #iosuonodacasa l’utilizzo del proprio numero solidale 45527, che a partire da sabato 14 marzo raccoglierà donazioni via telefono (anche con l’hashtag #iodonodacasa).

#iosuonodacasa - Utente che invia sms
Un sms solidale per la terapia intensiva

Il valore della donazione è di 2 euro per ciascun sms inviato dal proprio cellulare. Le donazioni potranno essere fatte anche da rete fissa sempre al numero 45527 ed è possibile donare 5 oppure 10 euro. Gli artisti dovranno impegnarsi, durante il loro concerto “da casa”, a rendere sempre visibile il numero di telefono solidale in modo che gli spettatori possano fare le donazioni. Un’altra bella iniziativa che ci aiuterà ad affrontare meglio il momento di crisi che sta vivendo l’Italia e ad aiutare gli ospedali impegnati ad arginare il covid19.

#l’Italianelcuore

Raffaella Natale

Autore: Raffaella Natale

Giornalista da 15 anni. Esperta di new media. Curiosa delle tradizioni radicate nella mia terra, la Calabria, di cui ne amo la natura selvaggia, i volti fieri e la caparbietà della sua gente. Appassionata da sempre d’arte e moda, non disdegno il buon vino e la buona compagnia, ma in riva al mare vado sola coi miei cani.
#iosuonodacasa: tanti artisti italiani per un progetto di solidarietà ultima modifica: 2020-03-14T10:05:04+01:00 da Raffaella Natale

Commenti