notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Spettacoli gratuiti itineranti in periodo di distanziamento sociale. Non si può aspettare. La cultura ha bisogno di ripartire. E così importanti teatri italiani si organizzano. Valutando ogni possibile ipotesi per non lasciare il proprio pubblico senza spettacoli. Ed è ciò che sta promuovendo lo storico Teatro Franco Parenti di Milano. La sua direttrice artistica Andree Ruth Shammah insieme al suo staff ha pensato ad un’idea originalissima, che chissà potrebbe essere imitata da altri.

Il teatro Parenti di Milano
La platea del Teatro Parenti di Milano

Il teatro Parenti si sposterà nei comuni più colpiti dal virus

In base alle indicazioni del governo i teatri riapriranno il 15 giugno, in particolare quelli che hanno una programmazione estiva. E riapriranno anche i cinema. Come organizzare allora spettacoli nei teatri, viste le regole sulla sicurezza? Semplice: saranno gli spettacoli a spostarsi. L’idea del Teatro Parenti è quella di “portare sorrisi” nei comuni più colpiti dalla pandemia d Covid 19. In che modo: ci saranno due furgoni che creeranno un palco. A tenere gli spettacoli saranno giovani attori, ma non è escluso che la proposta possa stuzzicare anche attori di maggiore calibro.

I camion per gli spettacoli del Teatro Parenti

L’idea, come racconta la direttrice, nasce dalla possibilità di usare furgoni che possono entrare facilmente nelle piazze. E poi su di essi e sul palco che verrà attrezzato gli attori potranno stare distanziati. E si andrà nei maggiori comuni colpiti dalla pandemia, come Codogno e la zona del Lodigiano. “Questa iniziativa ha una doppia missione – ha spiegato Andree Ruth Shammah a Fanpage.it – portare un po’ di allegria a chi ha trascorso periodi molto complicati, e lanciare nuovi comici per iniziare a fargli fare esperienza. Più avanti, invece, proporremo delle rassegne di musica classica e poesia.”

La scena del teatro, come il Parenti
Il sipario pronto a riaprire per gli spettacoli

Spettacoli gratuiti per il pubblico

Un’estate quindi improntata alla cultura quella pensata dal Teatro Parenti di Milano. Gli spettacoli saranno gratuiti e l’organizzazione sarà tutta a carico del teatro.  “Mi piacerebbe molto portarlo a Bergamo – ha aggiunto la direttrice -. Ora che il progetto sta partendo, sentirò il Comune di Bergamo per cercare di organizzare una tappa anche lì. Sarebbe importante portarlo in tutta la Lombardia, oltre che in altre regioni che già mi hanno contattata come la Toscana”.

Il teatro di quartiere ideato dallo Strehler

Un’idea simile fu ideata dal teatro Strehler. “Sì, l’idea è un po’ quella. Il Teatro Quartiere originale era via circo e stabile all’interno di una zona della città – sottolinea la direttrice -. Poi, nel 1972 Franco Parenti e Franco Branciaroli avevano già avviato un’iniziativa simile con i camion per portare il teatro in giro per le città”. E oltre ad Alessandro Haber che si è interessato all’iniziativa potrebbero essere in tanti ad aderire.

Il Teatro Parenti si prepara a una nuova stagione
I teatri dovranno rispettare le regole di sicurezza

Gli spettacoli estivi

E si organizza anche la stagione dei Bagni Misteriosi di Milano. “Noi apriamo il 18 giugno – chiarisce Andree Ruth Shammah che ne cura la direzione artistica-. Abbiamo pensato alla seconda edizione di “Stasera si può entrare fuori”, dove il pubblico sarà posizionato in diversi spazi dei Bagni in gruppi che verranno raggiunti dagli attori”. Inoltre il teatro Franco Parenti sarà al festival di Napoli con Filippo Timi di scena in “Il cabaret delle piccole cose” e Filippo Dini con “Locked”.

Foto in evidenza di Kyle Smith su Unsplash

Lo storico Teatro Parenti di Milano diventa itinerante. In piazza nei comuni più colpiti dal virus ultima modifica: 2020-05-25T09:00:00+02:00 da Federica Puglisi

Commenti