notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

“Il coraggio di dire io”, questo il tema dell’edizione 2021 del Meeting per l’amicizia fra i popoli, in programma dal 20 al 25 agosto prossimi a Rimini. Uno slogan che è un manifesto, una filosofia di vita, un invito a riscoprire il valore e la grandezza della propria esistenza: l’io si ritrova nella sua pienezza per relazionarsi col mondo che sta fuori. Il meeting si svolgerà nella struttura della Fiera di Rimini e per tutti gli eventi in programma saranno osservate rigorosamente le disposizioni anti-Covid. Al contempo sarà potenziata la comunicazione digitale al fine di consentire i collegamenti online tramite il sito, l’app, il canale Youtube e le varie emittenti televisive media partner.

Il coraggio di dire io, il manifesto 2021 del Meeting di Rimini

Della cinque giorni di Rimini parliamo con Marco Aluigi che dall’anno scorso è vicedirettore nonché congress manager del meeting. “Il coraggio di dire io è una frase estrapolata dal pensiero del filosofo danese Soren Kierkegaard – sottolinea Aluigi – Si tratta di un titolo che è una provocazione. Un’esortazione a voler recuperare la ricchezza della propria individualità, per ‘ricostruire’ se stessi dopo la lunga emergenza pandemica. Naturalmente si tratta di un ‘io’ che riassapora il piacere di relazionarsi con l’altro perché senza un noi all’io manca qualcosa e viceversa”.

marco aluigi
Marco Aluigi (Officina Photografica, Rimini)

Parola d’ordine post-pandemica: ricostruzione

 “È tempo di creare comunità, di creare luoghi – asserisce il congress manager – Dopo la pandemia il problema che si presenta per tutti è che ogni singolo individuo deve prendere atto che senza un ‘io’ consapevole non è possibile un ‘noi’. Servono testimonianze, esperienze e persone. Allora ecco che il meeting è un grande momento di incontro, quest’anno anche in presenza: un grande traguardo riconquistato che è un segno di reale speranza per tutti. Da sempre il meeting rappresenta una Chiesa in uscita di cui oggi tanto si parla ma che noi proponiamo dal 1980.  La nostra dimensione ormai è internazionale: siamo un luogo dove la storia accade in anticipo”.

‘Io’ da ritrovare e da educare

Per Aluigi “bisogna evitare il rischio di omologazione. Ogni persona deve ritrovare la sua dimensione anche sul piano dell’educazione che è un tema fondamentale”. A tal proposito va fortemente sostenuta la scuola pesantemente colpita dalle problematiche pandemiche. “Sono tanti i paradigmi che vanno riconquistati – evidenzia ancora Aluigi – il confronto, l’amicizia tra i popoli che il meeting propone da oltre 40 anni non possono che creare ponti in un tempo in cui un nemico invisibile ha creato barriere fisiche e psicologiche. Siamo reduci da un periodo in cui la vita ha perso profondità ed orizzonte. Bisogna riscoprire il senso del perchè si sta al mondo”.

locandina Meeting di Rimini 2021

Al meeting di Rimini attesi oltre duemila volontari

“I volontari – afferma Aluigi – arriveranno da tutta Italia. Da diversi anni succede che chi viene ad assistere al meeting, l’anno dopo sceglie di fare il volontario. E spesso porta anche un gruppo di amici da coinvolgere nella nuova avventura. Questa è bellezza, è umanità; significa far qualcosa di utile per se e per la propria vita. E naturalmente anche per gli altri. I volontari sono un segno di speranza perché il mondo ha bisogno di gratuità, gioia, esperienza di gusto. Ha bisogno di completezza”.

meeting volontaria

Cinque giorni tra talk, spettacoli, mostre e concerti

Almeno una settantina i talk previsti per i cinque giorni del meeting. Non mancheranno gli spettacoli, alcuni dei quali torneranno a svolgersi in centro città. Tra le iniziative anche un evento su Dante, per i settecento anni dalla morte del Sommo Poeta. In cartellone anche un concerto col giovane Federico Mecozzi, violinista da Oscar. E, ancora, un attesissimo incontro col grande regista Pupi Avati. La cinque giorni riminese prevede anche alcune mostre, una delle quali dedicata a Pier Paolo Pasolini, scrittore e regista tra i massimi esponenti dell’inthellighenzia del Novecento.

Meeting di Rimini 2021: il coraggio di dire io ultima modifica: 2021-06-20T12:32:49+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x