Milano, capitale italiana e internazionale della moda insieme a Londra, Parigi e New York. Il capoluogo lombardo è ormai da molti anni sede di grandi e importanti eventi che presentano e promuovono il fashion style nel mondo. La Fashion Week, le sedi delle maison di alta moda, le sfilate del prêt-à-porter e dell’haute couture: tutto trova spazio, luogo e forma nel cuore della metropoli meneghina.

moda italiana- sfilata delle modelle

Non solo sfilate

A coordinare le attività di questa che è una delle principali voci per l’economia del Paese è la Camera nazionale della moda italiana che ha sede in via Gerolamo Morone a Milano. L’organismo, che è un’associazione senza scopo di lucro, disciplina e promuove lo sviluppo dei brand nazionali, in Italia e all’estero. La camera nazionale della moda italiana rappresenta oltre 200 aziende che creano non solo vestiti ma anche pelletterie, accessori e calzature.

moda italiana - accessori e creazioni varie

Un indotto che dà lavoro a tantissime persone e che muove miliardi di euro. Non solo sfilate: Milano è anche la capitale dei negozi di moda, di botteghe di gioiellieri e antiquari. Tanti eventi collaterali si svolgono negli antichi palazzi del centro. Per ospitare manifestazioni riguardanti il mondo del fashion style diventano location esclusive anche i musei, i caffè, i cinema e perfino le librerie.

Le vie del lusso

Al centro della città, le vie dello shopping più esclusivo formano quello che tutti chiamano il “quadrilatero della moda” che si concentra tra corso Venezia, via Montenapoleone, via Manzoni e via della Spiga. Per fare acquisti negli showroom e nelle boutique di queste vie, o soltanto per ammirarne le vetrine che sono anch’esse creazioni di alto design, gli amanti dello shopping giungono davvero da ogni parte del mondo.

moda italiana - via della spiga

Sono le ‘fashion streets’ dei grandi stilisti, i brand blasonati che tutto il mondo ci invidia come Armani, Versace, Valentino, Fendi, Prada, Dolce & Gabbana e tantissimi altri. Nomi che hanno fatto e continuano a fare la storia della moda; espressione di quel “made in Italy” che si impone da un polo all’altro del pianeta.

La Fashion Week

In questi giorni Milano ospita la Fashion Week dedicata alle collezioni maschili per l’autunno inverno 2019/2020. Una vera e propria maratona di stile e tendenze. Sono giornate convulse in cui non ci si ferma un attimo: è una corsa da una sfilata all’altra, da un evento all’altro. Ad aprire la Fashion Week moda uomo, i modelli di Ermenegildo Zegna con la sfilata alla stazione centrale di qualche giorno fa.

moda italiana - sfilata ermenegildo zegna

La chiusura della kermesse è stata affidata a Gucci con l’evento speciale “Motus presenta MDLSX con Silvia Calderoni”. La Fashion Week tornerà dal 19 al 25 febbraio prossimi con le sfilate della moda donna autunno-inverno 2019/2020 che sveleranno tutte le novità per la prossima stagione invernale. La Milano Fashion Week non si ferma alle passerelle, ma va oltre. Sono innumerevoli gli eventi correlati alle sfilate che richiamano migliaia di persone: addetti ai lavori, buyers, giornalisti, influencer, consulenti d’immagine.

Sostenibilità, la moda e il futuro del pianeta

Sostenibilità. In questi ultimi anni la Camera nazionale della moda italiana, ha posto la sostenibilità come uno dei fattori basilari di tutto il ‘sistema moda’. L’obiettivo è ripensare il futuro del pianeta e della moda grazie ad un percorso che permetta di raggiungere i più alti standard di sostenibilità. Anche ‘nell’azienda moda’ i fattori produttivi, ambientali e sociali devono salvaguardare il corretto sfruttamento delle risorse e devono ben indirizzare l’orientamento dello sviluppo tecnologico.

moda italiana - artigianato e innovazione

In questo processo, la Camera nazionale della moda italiana ha coinvolto associati e operatori che rappresentano la filiera italiana del fashion style. Sempre in quest’ottica, si intende dare sostegno ad aziende ed eccellenze dell’artigianato che investono nello sviluppo di nuove tecnologie applicate alla moda. Capacità imprenditoriale e innovazione insieme, dunque, per mantenere la leadership del lusso ma anche per salvaguardare la bellezza del creato.  

Milano capitale della moda tra sfilate evento e vie del lusso ultima modifica: 2019-01-14T09:00:02+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti