notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Recarsi agli Uffizi a Firenze o ai musei Vaticani non è più un problema per chi ha un cane e vuole visitare le meraviglie dell’Italia. Una piattaforma online ha deciso di creare il dog sitting integrato con cinque fra i siti più importanti del nostro Paese.

Chi vorrà quindi potrà prenotare la sua visita e nello stesso momento affidare il proprio cane a dog sitter, persone esperte e affidabili. La scelta riguarda Firenze con gli Uffizi, la galleria dell’Accademia e il Duomo, Roma con i musei Vaticani e Castel Sant’Angelo, Pisa per visitare la torre e Pompei per vedere gli scavi dell’immensa città sepolta dall’eruzione del 79 d.C. L’idea è di TipForDog.com, una piattaforma già da anni attiva nella pianificazione e organizzazione di viaggi e attività in compagnia dei propri amici a quattro zampe.

“Abbiamo selezionato delle persone che per lavoro si occupano di cani – le parole Marco Fabris, Ceo e fondatore di Tripfordog.com – sono esperti che sanno come farli giocare in sicurezza e anche farli riposare quando serve. Si organizzano per farli stare in posti dove c’è ombra, sempre alla ricerca del loro benessere”.

Cappella Sistina. Affresco di Michelangelo sulla volta della Sistina

Pacchetto per visita musei e dog sitter

Chi vuole visitare Musei Vaticani, Cappella Sistina o gli altri siti stabiliti esiste un vero e proprio pacchetto. Questo include un biglietto saltafila e la consegna e riconsegna del proprio cane all’inizio e alla fine della visita. Nelle ore all’interno del museo, sarà il dog sitter ad occuparsi esclusivamente del cane. Una gestione che risolve tanti possibili problemi da affrontare. A Firenze è disponibile anche il pernottamento in b&b, mentre a Roma il servizio di dog sitting dura quattro ore.

Il biglietto e quattro ore di dog sitting per i musei Vaticani e la Cappella Sistina costano 70 euro mentre ne servono 40 euro per Castel Sant’Angelo. L’offerta per Firenze ha un costo di circa 400 euro (comprende anche il pernottamento e l’accesso a Uffizi, Galleria dell’accademia e Duomo di Firenze), il tour a Pisa 45 euro, sempre con due ore al massimo di assistenza per il proprio cane. A Pompei, invece, i cani di taglia piccola sono ammessi alla visita.

Non è la prima volta che si cerca di trovare una soluzione per non lasciare i propri cani lontani dai padroni. L’Hangar Bicocca a Milano e il Museo del cinema di Torino avevano lanciato l’iniziativa musei aperti proprio per questa tipologia di clientela. Il Museo delle Civiltà all’Eur di Roma aveva lanciato un’iniziativa simile in occasione della mostra sul rapporto fra uomo e cane.

L’idea, figlia dell’esperienza della piattaforma nell’organizzazione di viaggi con i propri amici pelosi, nasce dall’esigenza di risolvere un aspetto che può cambiare radicalmente la dinamica di una giornata.

Al Museo con il cane grazie ai dog sitter certificati ultima modifica: 2021-09-18T15:30:00+02:00 da Claudio Cafarelli

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x