notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Lunghi, corti, tradizionali, ultra moderni. I nomi maschili italiani più diffusi sono tantissimi. Si perché se negli ultimi anni, complici i social e soprattutto la Tv, i nomi che i genitori danno ai propri figli hanno subito una tendenza verso l’oceano della globalizzazione, i nomi che restano tra i più noti sono sempre gli stessi. Statistiche a parte, indagini tra le mamme e non solo, i nomi maschili più gettonati sono tanti. C’è chi preferisce scegliere per i propri figli i nomi dei nonni, per mantenere saldo quel legame con la famiglia di origine. Ma c’è anche chi è più aperto alla modernità. E allora ecco una classifica tracciata da noi, in base a ciò che più si trova in rete. Con dati che spesso corrispondono alle statistiche più serie.

Uno scarabeo di nomi maschili
L’associazione di lettere per trovare il nome preferito

I nomi maschili più amati dagli italiani

Alessandro, Lorenzo, ma anche Matteo, Diego, Tommaso, Riccardo. L’elenco dei nomi può essere ancora più numeroso, ma sembra che questi insieme a Lorenzo, Samuele, Leonardo, Edoardo e Gabriele siano i nomi più gettonati. Nella classifica dei primi dieci nomi maschili più amati c’è Alessandro che mantiene da tempo, secondo alcune statistiche, la prima posizione. Ma a molti piace anche Tommaso, nella versione straniera Thomas. “Samuele” e “Diego” sono invece tra i nuovi nomi più usati.

I nomi maschili che piacciono in Italia
In Italia una lunga tradizione di nomi antichi

Le tradizioni vengono mantenute tra i nomi maschili

Non solo Alessandro però. Tra i nomi maschili più amati c’è anche Francesco, come pure Andrea. In Italia infatti Francesco è molto diffuso, in onore al santo che ne porta il nome ed è patrono d’Italia. Ma è anche un nome tradizionale: in tanti lo scelgono perché così si chiamavano i propri genitori. E poi ci sono anche tanti nomi magari poco usati, ma che piacciono perché ricordano importanti figure storiche: tra essi spiccano negli ultimi anni Enea, Cesare, Ettore, Michelangelo. I nomi maschili hanno ognuno un proprio significato. In tanti scelgono un nome piuttosto che un altro perché ha un certo significato. Scegliendolo magari si vuole augurare ai propri figli di possedere certe doti o di avere un futuro come quello di chi porta il loro nome.

Il significato dei nomi più richiesti

Ma sapete i significati di questi nomi maschili tra i più amati?  Francesco significa “Proveniente dalla Francia”, Alessandro “Protettore di uomini”. E ancora Leonardo “Forte come un leone”. Matteo “Uomo di Dio, o dono di Dio”, Andrea “Forte, virile, coraggioso”. E poi Emanuele “Dio con noi”, Lorenzo  “Colui che è cinto d’alloro”, Riccardo “Condottiero valoroso” e Gabriele “Uomo forte di Dio”.

Le statistiche sui nomi maschili
Sono tante le statistiche dell’Istat sui nomi

Il contatore dell’Istat, un modo simpatico per conoscere i nomi più amati

E se allora avete l’imbarazzo della scelta sul sito dell’ISTAT c’è un calcolatore che indica quali nomi sono tra i più usati in Italia. Perché usarli è ancora una tradizione presente tra molti. In tanti, invece, preferiscono scegliere nomi maschili stranieri. Il contatore dell’Istat, funziona per nomi e per anno di nascita. Basta inserire un nome e selezionare il sesso per conoscere la serie storica del numero di nati iscritti in anagrafe. E il conteggio va dal 1999. E così anche l’Istat conferma il nostro elenco. Nell’analisi fino al 2018  i nomi maschili più amati sono stati Leonardo, Francesco, Alessandro, Lorenzo, Mattia, Andrea, Gabriele, Riccardo, Tommaso ed Edoardo.

I nomi maschili italiani più diffusi ultima modifica: 2020-09-28T15:00:00+02:00 da Federica Puglisi

Commenti