Tiricche o tilicas sarde con mosto cotto

Ornella Pasquariello

Ornella Pasquariello

 

Le tiricche o tiliccas sono dolci tradizionali sardi che venivano preparati per festeggiare i momenti più importanti dell’anno; tipici del nord dell’isola, soprattutto della Gallura e del Logudoro.   

Esportati in tutto il mondo, le tiricche sono un dolce dell’isola che riesce sempre a regalare sapori antichi ed emozioni forti. Di questo dolce  troviamo tante varianti della ricetta, a seconda delle zone dove vengono usati: il miele, le mandorle, o i malli di noce, arance, saba di fichi d’india oppure marmellata di arancia con caffè solubile; un alternativa ai costi eccessivi dei buoni ingredienti usati nelle ricette tradizionali.

Tempo di realizzazione: 1 ora e mezza
Grado di difficoltà (da 1 a 5):  2
Ingredienti per circa 40 pezzi:

Sfoglia:
200 g di semola rimacinata di grano duro
1 pizzico di sale
Strutto o burro 50 g (io burro chiarificato)
Acqua tiepida q.b.

Ripieno:
¼ l di saba o sapa (mosto cotto)
1 tazzina di caffè
50 g di semola
100 g mandorle tritate
1 chiodo di garofano
1 anice stellato
1 bacca di cardamomo
1 bacca di pimento
1 pizzico di cannella
1 arancia grattugiata
1 limone grattugiato

dolci tiricche o tiliccas sardi

Procedimento:

Preparazione della sfoglia:

Mettere la semola sul piano da lavoro e fare la classica fontana. Aggiungere il sale, lo strutto o burro sciolto tiepido e man mano l’acqua, quel che basta ad ottenere un composto morbido. Lasciare riposare mezz’ora coperto.

Mettere a bollire la saba con il caffè, le spezie e le scorze di agrumi.
Togliere dal fuoco, eliminare le bacche, aggiungere a pioggia la semola, le mandorle e rimettere sul fuoco fino a raggiungere la giusta densità (deve essere malleabile con le mani).
Stendere la sfoglia sottile (da 1 a 9 , io 8) ritagliare delle strisce larghe 3/4 cm e lunghe 13/15 cm, mettere lungo la striscia un pò di ripieno, chiudere a U la sfoglia sigillando solo i lati. Dare la forma desiderata a S, a U, a O ecc.
Infornare a circa 170°C per 20 minuti.

dolci tiricche o tiliccas sarde con ripieno

Marco Spetti

Autore: Marco Spetti

Ma chi è Marco Spetti?
Un appassionato di gastronomia che un bel giorno ha deciso di fondare un gruppo su Facebook, insieme alla sua amica Maria Antonella Calopresti, che porta il titolo di “Quelli che… non solo dolci”, un gruppo nato 2 anni fa e che oggi conta più di 30.000 iscritti. Un gruppo dove si condividono ricette, esperienze ed esperimenti il tutto in un clima goliardico. Vanta collaborazioni con importanti riviste di pasticceria.

Tiricche o tilicas sarde con mosto cotto ultima modifica: 2017-12-26T09:30:44+00:00 da Marco Spetti
Lascia il tuo voto:
recipe image
Nome Ricetta
Tiricche o tilicas sarde con mosto cotto
Nome Autore
Pubblicato il
Tempo Totale

Commenti