Secondo me chi ama il caffè si divide in due grandi gruppi: gli appassionati dell’espresso all’italiana, una tazzina consumata al bancone e via, e chi preferisce prendersela comoda. Che vuole dire sedersi a un tavolino, aprire un libro o il pc e sorseggiare un qualche liquido caldo che ha qualche parentela con il caffè ma che di solito è miscelato con altro (latte, panna, cioccolato, sciroppi, marshmallows, …) e che è lungo almeno 10 volte tanto (una tazzina è circa 25 ml, la regular size di un caffè all’estero è molto variabile, ma non scende sotto i 250 ml). Ma dove trovare un buon caffè italiano in Gran Bretagna?

buon caffè italiano in Gran Bretagna
Le grandi catene di caffetteria offrono tantissima scelta di caffè e correlati. Insieme a Wi-Fi gratuita, un’atmosfera rilassata e la possibilità di chiacchierare, studiare, lavorare o semplicemente rilassarsi nei loro locali.

Io ammetto di essere opportunista. Quando sono in Italia non passa quasi mai giorno senza che io abbia preso un caffè, rigorosamente macchiato, al bar, con una scusa qualsiasi: ho incontrato un’amica, fuori fa freddo, ho bisogno di una pausa. Quando sono in Gran Bretagna quasi tutti i giorni vado in una della grandi catene di caffetterie (Costa e Caffè Nero hanno nome italiano ma nessun vero legame con il nostro Paese, Starbucks dopo anni in cui non voleva assolutamente entrare nel mercato italiano ha deciso di aprire il suo primo negozio a Milano a inizio 2017).

Qui mi prendo un cappuccino (il latte maschera il gusto del caffè che non è eccezionale), mi siedo e mi godo una pausa di lettura/relax/lavoro al pc o quel che sia. In Inghilterra sono tantissimi a fare come me. Moltissime persone che lavorano da casa o come freelance, gli studenti, chi è appena arrivato nel Paese e cerca informazioni per orientarsi, chi non ha niente da fare: tutti si ritrovano in una di queste caffetterie. In fondo, si può usare la Wi-Fi che è gratuita, stabile e non richiede alcuna forma di iscrizione, ascoltare la musica di sottofondo e con 3-4-5 £ si passa la giornata lì. Intendo dire che si può stare proprio tutto il giorno, nessuno ti chiede niente, nessuno ti caccia o ti guarda in malo modo. L’atmosfera è sempre rilassata.

Il buon caffè italiano in Gran Bretagna: le catene del Bel Paese

Tutto perfetto, allora? No. Il punto dolente è proprio il caffè. Di solito non è buono. Almeno per gli standard italiani. Per questo alcuni nostri produttori di caffè hanno aperto i loro negozi qui. Ovviamente la piazza più interessante è Londra. Per trovare il buon caffè italiano in Gran Bretagna puoi scegliere tra:

  • ben 5 bar a marchio Caffè Vergnano, tra cui uno a Charing Cross e uno a Southbank, il mio posto preferito in città con la sua lunga passeggiata lungo il Tamigi;
  • 3 bar Espressamente Illy (e un’altra decina di locali che servono caffè Illy) più uno a Liverpool e uno a Dover;
  • a fine 2017 dovrebbe anche arrivare Eataly a Londra, che porterà con sè sicuramente anche il caffè;
  • Lavazza poi ha lanciato una grossa campagna per conquistare il mercato inglese e lo si trova in caffe, pub e ristoranti in tutto il Paese: peccato che però non tutti siano in grado di prepararlo al meglio.

    buon caffè italiano in Gran Bretagna
    Ah, la moka di casa. Il miglior caffè italiano in Gran Bretagna (o in qualsiasi altro Paese al mondo).

Il buon caffè italiano in Gran Bretagna: i miei consigli

Oltre a quelli appena descritti, tra quelli che mi sono piaciuti a Londra cito:

  • Caffè Concerto: bar eleganti che mi ricordano tanto le caffetterie in cui si riunisce tutto il paese la domenica pomeriggio. Ce ne sono diversi in centro a Londra. Buoni i dolci e le torte. Un po’ caro;
  • Bar Termini: in Old Compton Street, il menu è molto ristretto e servono solo poche varianti rispetto al tradizionale espresso. Trovi anche burrata e pane carasau, che per molti sono solo un bel ricordo una volta trasferiti;
  • Princi: una delizia, per gli occhi e per il palato. Se entri non potrai resistere al suo bancone pieno di focacce farcite, parmigiana, lasagne e tantissimi altri piatti italiani. Ovviamente si finisce con il caffè. Unico neo: sempre affollatissimo e non si può prenotare;
  • Arancina: famoso, anzi famosi, visto che ce ne due a Londra (di cui a Notting Hill) e uno a Croydon, appena fuori città, per la pizza alla pala e gli arancini. Serve anche alcune bevande calde. Se vai all’ora dell’aperitivo trovi persino lo spritz.

Il buon caffè italiano in Gran Bretagna: i caffè indipedenti

Fuori dalla capitale, dove non è interessante aprire un negozio per una grande azienda italiana, ci sono diversi caffè indipedenti. Sono ovviamente gestiti da immigrati italiani. Impossibile dare una lista completa dato che ce ne sono tanti e si aggiornano spesso. Qualche idea:

  • a Liverpool c’è P&D Deli, che è famoso per il suo gelato e la sua pizza, ma che serve anche tanti dolci che di solito all’estero non trovi, come la baba al rum, e ovviamente il caffè;
  • a Manchester c’è Lupo, che fa anche il bicerin, una specialità piemontese con caffè, cioccolato e panna;
  • a Edinburgo, in pieno centro, c’è Caffé Lucano. Ha dovuto adattarsi allo stile britannico e propone due size per i suoi caffè, regular o medium.
Giulia Gagliardi

Autore: Giulia Gagliardi

Scrivere, scrivere e scrivere. Questa l’ambizione: vivere della propria penna. Nel frattempo studia digital marketing, lavora come freelance per riviste e siti web, collabora con le aziende occupandosi di comunicazione e ufficio stampa e accudisce un piccolo scrittore in erba. Vive nella ridente campagna inglese.

Dove trovare un buon caffè italiano in Gran Bretagna ultima modifica: 2017-02-24T08:13:18+00:00 da Giulia Gagliardi

Commenti