Vinitaly 2018. Quattro giorni alla scoperta dei sapori e delle tradizioni italiane. Dal 15 al 18 aprile presso Veronafiere, Viale del Lavoro, 8. La più grande manifestazione dedicata al mondo del vino, ai suoi amanti e una splendida occasione per conoscere Verona e il suo territorio grazie a Vinitaly and the City, il fuori salone ufficiale di Vinitaly 2018. Musica, spettacoli, arte e degustazioni enogastronomiche dal 13 al 16 aprile nella splendida cornice di Verona. Un percorso che si snoda tra le piazze e le strade della città. Un racconto del Belpaese che parte dal Veneto e parla della Sicilia, dell’Emilia Romagna e della Campania fino all’esperienza internazionale dello Champagne.

Ponte Pietra, Verona
Ponte Pietra sul fiume Adige, Verona

Vinitaly 2018: il fuori salone

In concomitanza con Vinitaly 2018, il fuori salone accende Verona dal 13 aprile. Si parte con Sparkling and Arts all’Arco dei Gavi con lo champagne Maxime Blin. Grazie alla collaborazione degli chef Italo Bassi e lo chef Marco Mainardi, lo champagne incontra amabilmente la cucina gourmet in veste di street food. Ad allietare i presenti, lo swing degli Sweet Peanuts Swing Quartet, il soul di Silvia Fortes, swing sensuale e divertente con Jazzica Rabbit e lo sposalizio del jazz con i ritmi giamaicani dei Gengi Ska. Si prosegue verso Regaste San Zeno con gli spettacoli curati dalla compagnia Casa Shakespeare. Un tour teatrale alla scoperta dei legami nascosti con la città e con le tracce delle opere che Shakesperare ambientò in Veneto.

Un salto a Piazza San Zeno con Folk & Wine, dove incontrare sapori e suoni unici dell’Emilia – Romagna con l’Orchestra Casadei, i Modena City Ramblers e i Ridillo e le degustazioni di vini e piatti della cucina romagnola ed emiliana. Alla Fontana dell’Arsenale, invece, sarà la  Sicilia ed essere protagonista. Vini, colori, tradizioni e cucina tipica siciliana. All’ascolto un magico quartetto d’archi e performance ispirate ai quattro elementi. La piazza, inoltre, sarà arricchita da una passerella in mezzo all’acqua e da una copia della statua del Satiro Danzante di Mazara del Vallo. A Lungadige San Giorgio, un’esplosione di gioia con la Campania, tra prodotti tipici partenopei e uno speciale tributo a Pino Daniele. In cima alla Torre dei Lamberti, a più di 80 metri d’altezza, ci sarà il punto mescita a cura del Consorzio DOC delle Venezie Pinot grigio.

Balcone di Giulietta, Verona
“Quello che noi chiamiamo col nome di rosa, anche chiamato con un nome diverso, conserverebbe ugualmente il suo dolce profumo.” Romeo e Giulietta, Shakespeare

Non solo vino: i grandi nomi, le rassegne e gli eventi speciali

A Cortile Mercato Vecchio si potrà partecipare alla rassegna Sorsi D’Autore, organizzata in collaborazione con Fondazione Aida. L’occasione perfetta per sorseggiare vini pregiati in compagnia di grandi ospiti. Lo chef Marco Bianchi moderato da Federica Augusta Rossi, Oscar Farinetti e Andrea Segrè moderati da Luca Telese e Gianmarco Tognazzi moderato da Cinzia Tani. A Piazza dei Signori, invece, oltre al vino e al cibo, arte e spettacolo made in Veneto con la speaker radiofonica Francesca Cheyenne, presentatrice di tutte le serate e madrina della Regione. Da non perdere le 14 Masterclass: degustazioni di vino a cura di sommelier professionisti e raccontate, rispettivamente dal giornalista Paolo Massobrio il sabato, e la domenica dal giornalista Marco Gatti.

Nella Loggia di Frà Giocondo ci sarà un’innovativa digital room, uno spazio in cui poter incontrare ospiti, influencer e blogger come “l’uomo senza tonno” Marco Giarratana; moderato dalla giornalista ed esperta di comunicazione digitale Tiziana Cavallo. Sempre all’interno della digital room ci saranno le due rassegne speciali di Vinitaly and the City. La rassegna Lettere DiVino organizzata in collaborazione con la Libreria Gulliver – Libri per Viaggiare e la rassegna GoTo Science, ideata dall’Università di Verona. Per gli appassionati di rafting, da non perdere l’evento Mezzaluna del Vino. In collaborazione con Adige Rafting e Canoa Club Verona, si parte dal ponte di Castelvecchio, si passa a Lungadige Sangiorgio fino l’Antica Dogana fluviale con un gommone da rafting! Nel frattempo, il 15 aprile, si aprirà ufficiale Vinitaly 2018 organizzata da Verona Fiere. Per i biglietti, le info e il programma completo, clicca qui.

Vinitaly 2018
Vinitaly 2018 dal 15 al 18 aprile al Veronafiere. Fuori salone dal 13 al 16 aprile

Info utili

Come da comunicato stampa ufficiale:
– Sabato 14, La Notte Viola. Appuntamento, realizzato in collaborazione con la Confcommercio di Verona, che proporrà un prolungamento dell’apertura dei negozi fino alle 24:00, con iniziative speciali dedicate in store.
– In collaborazione con AMT e ATV: la fornitura di una navetta gratuita. La navetta circuiterà lungo le strade collaterali al percorso dell’evento, per offrire al pubblico in possesso del carnet di Vinitaly and The City di potersi spostare facilmente dai principali parcheggi della città targati “AMT”, fino alle tappe sede degli eventi e da una tappa all’altra.
Vinitaly and the City, allarga ancora di più il suo raggio d’azione e arriva a Bardolino, dove si ripete il grande successo dell’edizione 2017, e poi a Soave e Valeggio sul Mincio per accendere davvero tutto il territorio veronese.

 

Cristina Gatto

Autore: Cristina Gatto

Mi chiamano Chinaski e come il Perozzi di Amici miei, ho quasi dimenticato che il mio nome è Cristina. Ho una passione viscerale per il cinema e per la musica, colleziono vinili e oltre i libri leggo parecchi fumetti. Amo i gatti (nomen omen). Cos’altro aggiungere? Non pedalo perché non ho voluto la bicicletta, sono irriverente, sempre pronta alla battuta, dotata di autoironia (l’altezza l’avevano terminata) e come Luciano Bianciardi spesso mi domando “chissà se riuscirò a trovare la strada di Itaca, un giorno?”

Vinitaly 2018: alla scoperta di Verona con Vinitaly and the City ultima modifica: 2018-04-09T09:30:45+00:00 da Cristina Gatto

Commenti