notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Emergenza Covid: il Piano vaccini sarà presentato presto alle Camere del Parlamento. Intanto, secondo i dati di oggi forniti dal ministero della Salute, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 25.853 nuovi casi positivi a fronte dei 23.232 di ieri. L’incremento dei tamponi è pari a 230.007 (ieri erano 188.659). In terapia intensiva rimangono ricoverati 3838 pazienti (ieri erano 3816) mentre attualmente i positivi sono complessivamente 791.697. In pratica 6.689 in meno rispetto a ieri. I nuovi decessi sono 722 a fronte degli 853 delle precedenti 24 ore.

Il Piano vaccini approda in Parlamento

Io sarò in Parlamento il 2 dicembre per presentare il piano strategico dei vaccini che stiamo costruendo. L’Italia ha iniziato a lavorare dal mese dal maggio scorso per promuovere un’iniziativa europea nel campo dei vaccini. E’ stato il primo motore della Commissione europea che ha iniziato a costruire contatti con le aziende farmaceutiche che stanno sviluppando vaccini.

blocco totale - il parlamento italiano piano vaccini
Il parlamento italiano

Abbiamo presentato al Parlamento, sia alla Camera che al Senato  un piano che potrà essere finanziato con il bilancio dello Stato, il Recovery fund e il Mes. Bisogna chiudere con la stagione dei tagli e aprire una nuova grande stagione di investimenti”. Così il il ministro della Salute Roberto Speranza, il quale ha ribadito la sua “grandissima fiducia nelle agenzie preposte a garantire la sicurezza dei vaccini, che in Europa e Italia sono l’Ema e l’Aifa.

Piano vaccini: milioni di dosi già per le prime settimane dell’anno nuovo

Speranza ha spiegato che il vaccino non arriverà subito per tutti, ma all’inizio si avranno comunque alcune milioni di dosi. Ad esempio da Pfizer ne arriveranno 3,4 milioni, e poiché ne servono due a persona, si potranno vaccinare 1,7 milioni di persone.

piano vaccini fiale

A differenza degli altri vaccini, il cui acquisto viene fatto a livello regionale, per l’anti-Covid l’acquisto sarà centralizzato e gestito dallo Stato. “Numerosi contratti sono stati sottoscritti e altri saranno firmati a breve. In Italia – ha assicurato il ministro – avremo il 13,65 per cento dei vaccini già opzionati in sede europea”.

Vaccini, la Commissione europea firma un contratto con Moderna

La Commissione europea ha approvato il sesto contratto per un vaccino anti-Covid, con l’azienda farmaceutica Moderna. Il contratto prevede l’acquisto iniziale di 80 milioni di dosi per conto di tutti gli Stati membri dell’Ue, più un’opzione per richiedere altre 80 milioni di dosi in una seconda fase. Dosi che dovranno essere fornite una volta che il vaccino si sia dimostrato sicuro ed efficace contro il Covid-19.

unione europea piano vaccini
La sede della Commissione europea

Il contratto con Moderna, annunciato da Ursula von der Leyen, amplierà il portafoglio di vaccini per i paesi Ue, aggiungendosi agli accordi raggiunti con AstraZeneca, Sanofi-GSK, Janssen Pharmaceutica NV, BioNTech-Pfizer e CureVac. La consegna del vaccino anti-Covid mRna-1273, sviluppato dall’azienda biotech statunitense Moderna, è prevista per il primo trimestre del 2021, se l’Agenzia europea del farmaco (Ema) ne approverà l’uso. L’accordo siglato dalla Commissione europea prevede l’acquisto complessivo di 160 milioni di dosi.  

Covid, i dati del 25 novembre: più guarigioni e meno decessi ultima modifica: 2020-11-25T17:40:32+01:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x