notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Adesso è ufficiale, la Juventus è campione d’Italia per l’ottava volta di fila. È appena arrivato, infatti, lo scudetto numero 37 della storia della società bianconera, che va a sancire uno strapotere nazionale di cui è difficile prevedere una fine.

Una cavalcata trionfale

È notizia dell’ultima ora la vittoria del titolo di Campione d’Italia da parte della Juventus, che aggiunge un altro record alla sua incredibile storia. L’ottavo scudetto consecutivo, infatti, è un’impresa che mai nessuno era riuscito a compiere. L’arrivo di Cristiano Ronaldo, annunciato in estate nel delirio della tifoseria bianconera, è andato a rinforzare una rosa già straordinaria ed incredibilmente competitiva. Ed il cammino della squadra in campionato ha assunto da subito la connotazione di una marcia trionfale.

Cristiano Ronaldo con la maglia della Juventus
Cristiano Ronaldo con la maglia della Juventus. Fonte: Footballnews24

Dalla prima giornata fino alla quattordicesima giornata di ritorno, quella della vittoria dello scudetto, la Juve è rimasta costantemente in testa, con sole due sconfitte al passivo. Anche il record di punti, conquistato sempre dai bianconeri nel 2013-14, è ancora alla portata degli uomini di Allegri. Una squadra destinata a scrivere primati, insomma, che ha appena scritto l’ennesima pagina straordinaria nella storia della serie A. Con l’unico rimpianto di quella Champions League sfumata ancora una volta.

Grandi novità ed importanti conferme

Il campionato ancora in corso ha rappresentato, come detto, una cavalcata inarrestabile per la Juventus sin dalla prima partita vinta, a fatica, a Verona con il Chievo. Nonostante un calcio poco spettacolare, la squadra bianconera ha dimostrato una forza incredibile, soprattutto negli scontri diretti. La Juventus, infatti, ha battuto due volte Lazio, Milan e il Napoli. Ma anche con le piccole i bianconeri hanno sempre imposto la legge della più forte, perdendo davvero pochi punti per strada.

Moise Kean, attaccante della Juventus
Moise Kean, nuovo baby prodigio del calcio italiano e della Juventus. Fonte: SB Nation

Grandi protagonisti sono stati alcuni giocatori nuovi, come l’attesissimo Cristiano Ronaldo e, a tratti Cancelo ed Emre Can. Ma questa è stata sicuramente la stagione più importante a livello di rendimento per il difensore della Nazionale Giorgio Chiellini. La Juventus, infatti, continua ad essere l’inesauribile serbatoio per l’Italia calcistica. L’ultimo calciatore lanciato dai bianconeri sarà protagonista nella nostra Nazionale per tanti anni. Stiamo parlando del giovanissimo Moise Kean, un ragazzo del 2000 che ha già numeri da predestinato. Ma il merito di questo trionfo è di tutto il gruppo, giostrato da mister Allegri, ormai consolidato condottiero di una squadra che non smette mai di avere fame di vittorie.

La rosa della Juventus 2018/19

Portieri

  • 1 – Wojciech SZCZESNY (18/04/1990)
  • 21 – Carlo PINSOGLIO (16/03/1990)
  • 22 -Mattia PERIN (10/11/1992)

Difensori

  • 2 – Mattia DE SCIGLIO (20/10/1992)
  • 3 – Giorgio CHIELLINI (14/08/1984)
  • 4 – Martin CACERES (07/04/1987)
  • 12 – ALEX SANDRO Lobo Silva (26/01/1991)
  • 16 – Andrea BARZAGLI (08/05/1981)
  • 19 – Leonardo BONUCCI (01/05/1987)
  • 20 – João CANCELO (27/05/1994)
  • 24 – Daniele RUGANI (29/07/1994)
  • 37 – Leonardo SPINAZZOLA (25/03/1993)
Giorgio Chiellini, difensore della Juventus
Giorgio Chiellini, pilastro difensivo dei bianconeri. Fonte: Novantesimo

Centrocampisti

  • 5 – Miralem PJANIC (02/04/1990)
  • 6 – Sami KHEDIRA (04/04/1987)
  • 14 – Blaise MATUIDI (09/04/1987)
  • 16 – Juan CUADRADO (26/05/1988)
  • 23 – Emre CAN (12/01/1994)
  • 30 – Rodrigo BENTANCUR (25/06/1997)

Attaccanti 

  • 7 – CRISTIANO RONALDO (05/02/1985)
  • 10 – Paulo DYBALA (15/12/1993)
  • 11 – DOUGLAS COSTA de Souza (14/09/1990)
  • 17 – Mario MANDZUKIC (21/05/1986)
  • 18 – Moise KEAN (28/02/2000)
  • 33 – Federico BERNARDESCHI (16/02/1994)

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.
La Juventus è Campione d’Italia per l’ottava volta consecutiva ultima modifica: 2019-04-20T21:20:23+01:00 da Luigi Bove

Commenti