Con i suoi 23.000 m2 , di cui 15.160 calpestabili, con i suoi 133,30 m d’altezza e i 218 m di lunghezza la Basilica di San Pietro s’aggiudica il primo posto nella classifica delle chiese cattoliche più ampie al mondo. Dal 1626 è il cuore della fede cristiana, la meta spirituale di turisti e fedeli provenienti da tutto il mondo.

Il primato è nostro

Il primato, per un breve periodo, le era stato tolto dalla Basilica di Notre Dame de la Paix di Yamoussoukro, in Costa d’Avorio. La basilica ivoriana si estende complessivamente per circa 30.000 m2 ma l’interno è di soli, si fa per dire, 7.989. Batte, però, San Pietro per l’altezza: contando la croce sulla cupola raggiunge i 158 m, contro i 133 della chiesa italiana.

basilica di san pietro. la facciata e l'obelisco
L’imponente facciata della Basilica di San Pietro

Quanto alla capienza non c’è storia. 60.000 persone contemporaneamente riescono a stare nella Basilica di San Pietro, mentre Nostra Signora della Pace può ospitare 7.000 fedeli nelle navate e 11 mila in altre aree annesse.

La cupola che Michelangelo donò alla Basilica di San Pietro

L’altezza alla Basilica la conferisce la cupola, emblema di tutto il complesso architettonico. Alta circa 133 m per un diametro di 41,50. Si può raggiungere la cima, fino alla lanterna dorata, facendo step su 537 gradini. Le circa 14.000 tonnellate stimate per l’intera cupola sono sorrette da quattro immani pilastri. Oltre 800 uomini lavorarono duramente alla sua realizzazione, giunta al termine nel 1593. Fu costruita da Giacomo della Porta, su progetti di Michelangelo rivisti, in seguito, da altri architetti, in soli due anni.

Basilica di San Pietro al tramonto
Speechless

L’esterno di Maderno e Bernini

La facciata esterna della Basilica, realizzata tra il 1607 e il 1614, è larga circa 114 metri e alta 54,44. Comprende due orologi laterali e due statue raffiguranti San Pietro e San Paolo, mentre sulla balaustra sono allineate quelle degli altri 11 apostoli con Gesù e Giovanni Battista.
La piazza antistante, invece, è opera del grande Gian Lorenzo Bernini. Larga 115 metri e alta 54, la piazza barocca accoglie 284 colonne, disposte su 4 file, e 88 pilastri. Sul colonnato architravato risaltano le 140 statue di santi.

Basilica di San Pietro: la piazza
Piazza San Pietro si apre al mondo

Qualche cenno sulla costruzione della Basilica di San Pietro

Nel 318 d.C l’imperatore Costantino decise di far erigere sul Colle Vaticano una Basilica Costantiniana in Onore di San Pietro. La sua volontà divenne ben presto realtà. Così, nel 319 iniziarono i lavori della prima basilica, consacrata nel 326 e ultimata nel 349 d.C. Venne, però, abbattuta nell’epoca di papa Paolo V.
Soltanto 1200 anni dopo il Papa del periodo, Giulio II, decise di seguire la scia di Costantino e affidò il progetto per la costruzione di una nuova Basilica, sullo stesso suolo della precedente, a Donato Bramante. I nomi degli architetti e artisti del rinascimento italiano che vi collaborarono fanno accapponare la pelle: Michelangelo, Raffaello, Bernini, Sangallo, Maderno. Il valore della Basilica e di tutte le opere lì conservate è inestimabile. La prima pietra, di un lavoro lungo oltre 100 anni, fu adagiata nel 1506. Fu definitivamente riconsacrata nel 1626 da papa Urbano VIII.

Serena Villella

Autore: Serena Villella

Serena di nome e di fatto. Appassionata e paziente. Una laurea triennale in Lingue Moderne e una specialistica in Interpretariato e Mediazione Interculturale. Amante della vita e irrimediabile sognatrice. “Vedo orizzonti dove gli altri disegnano confini”.
Lo sapevi che la Basilica di San Pietro è la chiesa cattolica più grande del mondo? ultima modifica: 2019-04-20T09:00:00+02:00 da Serena Villella

Commenti