Ricca di condimenti, semplice, con il bordo alto, basso o persino ripieno. Le sue varianti sono tante ma quella originale è solo una? Di cosa stiamo parlando? Della pizza, di quella classica, fatta con semplici passaggi, che si possono conoscere in dettaglio per dare vita a dei veri capolavori della gastronomia. La storia della pizza, si dice, sia molto antica. Affonda le radici prima dell’anno mille quando si registrano i primi usi di questo termine. Ma si ebbe solo a metà Cinquecento la sua diffusione a Napoli, la patria della pizza per eccellenza. Risalgono a quel periodo gli utilizzi del nome di pizza ad una forma di pane schiacciato.

La pizza classica è quella Margherita
Tra le tante varianti c’è la pizza Margherita

Le varianti della pizza classica

Tanto gli ingredienti usati sin dall’antichità per rendere la pizza classica davvero gustosa. Poteva essere bianca, con  formaggio, con l’olio e il pomodoro. Ma anche il pesce per dar vita alla specialità alla marinara. Ma quella che tutti conoscono è senza dubbio la pizza Margherita. Il suo nome, si racconta, si deve ad un omaggio di fine Ottocento per onorare la Regina d’Italia Margherita di Savoia. Fu il cuoco Raffaele Esposito che preparò la sua “Pizza Margherita”, condita con pomodori, mozzarella  e basilico. Non altro che i colori della nostra bandiera.

La pizza, ecco la nostra video ricetta

E allora siete pronti a preparare la pizza? Ma quella classica per eccellenza? Ecco i nostri suggerimenti attraverso la video ricetta realizzata dal nostro partner “I love italian food”. Oltre al procedimento vi sveliamo anche gli ingredienti da usare. Uno in particolare che vi sveleremo per un risultato davvero buono. A realizzare la pizza classica è il pizzaiolo Riccardo La Rosa. Il progetto diretto da Giacomo Galuzzi.

Procedimento: mettere la farina all’interno di una planetaria, aggiungere il lievito, l’acqua e iniziare ad impastare. Stendere l’impasto su un piano infarinato e lavorarlo con le mani. Far lievitare l’impasto della pizza per dieci minuti. Tagliare l’impasto in parti più piccole e arrotondarle. Riporle su un piano e lasciare riposare in frigo per 24 ore. La preparazione potrà poi procedere stendendo un panetto di impasto su un piano. Cospargerlo con la salsa di pomodoro, versare sopra dell’olio extravergine d’oliva, e infornare la nostra pizza.

Il forno per la pizza classica
Utilizzando un forno a legna il risultato sarà davvero ottimo

Il forno, presumibilmente a legna, dovrebbe avere una temperatura intorno ai 350 gradi C. Una volta infornata la pizza a questa temperatura basta cuocerla per un minuto. Passiamo poi al condimento. Sulla pizza appena sfornata adagiamo non della semplice mozzarella. Bensì la stracciatella, formaggio fresco a pasta filata, del pesto, del basilico e l’olio. Tagliarla e gustarla.

Ingredienti: per l’impasto della nostra pizza classica occorre un chilo di farina, 600 grammi di acqua, 2 grammi di lievito. Per il condimento: stracciatella, pesto, basilico fresco e olio. Le quantità potete sceglierle voi.

L'impasto della pizza classica
Il segreto di una buona pizza è il suo lungo impasto

E allora buona preparazione.

La pizza classica, la video ricetta di un piatto davvero gustoso ultima modifica: 2021-01-17T13:31:17+01:00 da Federica Puglisi
Lascia il tuo voto:
Nome Ricetta
La pizza classica
Nome Autore
Pubblicato il
Voto Medio
3.51star1star1star1stargray Based on 7 Review(s)

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x