notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Quanti di noi trascorrono questa quarantena in cucina sperimentando nuovi piatti? Coldiretti ha reso noto che è boom di vendite di farina e lievito. Segno che la maggior parte degli italiani si è completamente trasferita in cucina. E allora, vi diamo una ricetta gustosa adatta alla Pasqua che si avvicina: la pastiera!

una pastiera napoletana su piatto
“pastiera” by Radio Alfa is licensed under CC BY-NC-SA 2.0 

Storia e ingredienti

La tradizione napoletana vuole che la si cominci a preparare il giovedì santo per poi consumarla sabato e Domenica di Pasqua. Ma, innanzitutto, da dove nasce la Pastiera? Leggenda racconta che le mogli di alcuni pescatori lasciarono sulla spiaggia delle ceste piene di ricotta, frutta candita, grano e uova. Una sorta di offerta al mare affinché lasciasse che i loro mariti tornassero alle proprie case sani e salvi. All’indomani, però, notarono che i flutti d’acqua, che batterono sulla riva durante la notte, avevano mischiato gli ingredienti, lasciando sulla sabbia la pastiera, una piacevole sorpresa.

Per la Pasta Frolla:

  • 2 uova
  • 100 g di zucchero
  • 120 g di burro
  • 350 g di farina circa
Pastiera Pasqua
Preparazione

Per il ripieno:

  • 250 g di grano cotto
  • 200 ml di latte
  • 250 g di zucchero
  • 3 uova (i tuorli separati dagli albumi)
  • 250 g di ricotta
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pezzetto di buccia di limone
  • 10-20 ml di aroma millefiori
  • canditi

Procedimento

Iniziamo col preparare la pasta frolla. In una ciotola uniamo il burro a pezzettini con le uova e lo zucchero. Impastiamo e, poco alla volta, incorporiamo la farina. Versiamo l’impasto su una spianatoia e lavoriamolo fin quando non appiccicherà più alle mani. La nostra pasta frolla è pronta per essere avvolta nella pellicola e riposta in frigo per, circa, 30 minuti. Nel frattempo, prepariamo il ripieno. Per prima cosa la cottura del grano. Versiamo quest’ultimo, insieme al latte e alla buccia di limone, in un pentolino. Mescoliamo il composto e portiamo sul fuoco fin quando il grano non avrà assorbito tutto il latte. Ci vorranno circa 10-15 minuti, spegniamo il fuoco e togliamo la buccia di limone.

pastiera
Lavorazione della pasta frolla

A questo punto prepariamo il resto del ripieno. In una ciotola versiamo la ricotta, lo zucchero, i tuorli e gli albumi montati a neve. Incorporiamo il grano appena cotto (per rendere il composto più cremoso possiamo frullare una parte di esso). Aggiungiamo l’aroma millefiori e i canditi. Infariniamo una teglia rotonda da 26 cm di diametro, stendiamo 2/3 della pasta frolla e sistemiamola nella tortiera. Versiamo il nostro ripieno e col resto della pasta ricaviamo delle striscioline per guarnire la crostata. Cuociamo in forno statico preriscaldato a 170° per 50 minuti, poi  a 160°C per 15 minuti. Una bella spolverata di zucchero a velo (se gradite) e la nostra pastiera è pronta!

Una variante della pastiera

Per una versione ancora più gustosa possiamo aggiungere al ripieno la crema pasticcera. Basterà utilizzare ½ l di latte, 2 uova, 4 cucchiai di zucchero, 4 di farina e la scorza di un limone. Versiamo il latte, insieme alla buccia del limone, in un pentolino e lasciamolo riscaldare. In una pentola abbastanza capiente uniamo le uova con lo zucchero e la farina fino a formare un composto liscio e senza grumi. Aggiungiamo, a questo punto, il latte bollente. Portiamo sul fuoco, e sempre mescolando, aspettiamo che la crema si addensi raggiungendo l’ebollizione. Non ci resta che metterci all’opera e assaporarla!

#l’Italianelcuore

A Pasqua, prepariamo una meravigliosa Pastiera! ultima modifica: 2020-04-04T09:00:00+02:00 da Mariateresa Marotta
Lascia il tuo voto:
recipe image
Nome Ricetta
Tempo di Pasqua, tempo di Pastiera: una ricetta gustosa!
Nome Autore
Pubblicato il
Tempo Totale
Voto Medio
41star1star1star1stargray Based on 3 Review(s)

Commenti