Il nuovo film di Boldi e De Sica? Amici come prima! Torna sul maxi-schermo la coppia più amata dei cinepanettoni. Il film, uscito il 19 dicembre, è diretto dallo stesso Christian De Sica. Le musiche sono di Bruno Zambrini e la direzione della fotografia è stata affidata ad Andrea Arnone. Lo staff di sceneggiatura, invece, è composto da De Sica, Alessandro Bardani, Marco Martani ed Edoardo Falcone. La recensione del film segna la reunion di Massimo Boldi e Christian De Sica.

amici come prima
Un’immagine tratta da Amici come prima, il nuovo film della coppia Boldi e De Sica

Il nuovo film di Boldi e De Sica

I rimandi al cinepanettone degli anni ’80 si intuisce fin da subito. Un omaggio, un “amarcord” con le note di I Like Chopin dei Gazebo e l’immagine di una limousine davanti ad un Grand Hotel. Qualche dettaglio, qualche sfumatura ad un sottogenere che andava in voga e che raccontava, ironizzando ed estremizzando, le vacanze italiane. Amici come prima esce durante le festività natalizie, una commedia non volgare e che si prende la licenza di giocare sugli equivoci. Il nuovo film di Boldi e De Sica verte sul travestimento, sulla comicità del doppio ed evidenzia i personaggi. Le caratteristiche di ogni personaggio sono sviluppate, così come lo è la trama che si dipana frame dopo frame. Non mancano le battute e qualche gag. Il film, inoltre, segna la reunion dei due attori, dopo ben tredici anni. Dopo ben ventitré film insieme, l’intesa è ancora palpabile e gli anni non hanno scalfito la loro complicità. La storia che scorre sugli schermi è quella di un’amicizia. Un’amicizia maschile dai risvolti ironici, ma con una dose di malinconia.

boldi e de sica
Christian De Sica e Massimo Boldi nuovamente insieme per il film Amici come prima

La trama di Amici come prima

Cesare (interpretato da Christian De Sica) è il direttore dell’hotel di lusso Relais Colombo a Milano. Viene licenziato all’arrivo dei nuovi soci cinesi e rimasto senza lavoro scopre che Luciana (Regina Orioli) sta cercando una badante per suo padre Massimo (interpretato da Massimo Boldi). Massimo non è altri che il proprietario dell’albergo, un signore costretto sulla sedia a rotelle, ma ancora arzillo e che non perde il vizio di provarci con le belle donne. Cesare, in un gioco di travestimenti, si candida come badante presentandosi vestito da donna. Lisa (il nome scelto da Cesare) viene assunta e tra i due, tra imprevisti ed equivoci, nasce un’intesa. Parrucca, ceretta e abiti da donna, confermano (come se ce ne fosse ancora bisogno) le qualità istrioniche di Christian De Sica. Massimo Boldi, invece, rispolvera il suoi famosi siparietti con tanto di linguacce e sberleffi. Un film molto distante dal classico cinepanettone e un non tradizionale lungometraggio di Natale che mette in scena una diversa sessualità. Il nuovo film di Boldi e De Sica segna la fine di quella comicità di genere. Mette un punto e conclude una saga con quest’ultimo capitolo. L’Italia è cambiata e non potevano che essere i due attori a concludere definitivamente l’era dei cinepanettoni.

Cristina Gatto

Autore: Cristina Gatto

Mi chiamano Chinaski e come il Perozzi di Amici miei, ho quasi dimenticato che il mio nome è Cristina. Ho una passione viscerale per il cinema e per la musica, colleziono vinili e oltre i libri leggo parecchi fumetti. Amo i gatti (nomen omen). Cos’altro aggiungere? Non pedalo perché non ho voluto la bicicletta, sono irriverente, sempre pronta alla battuta, dotata di autoironia (l’altezza l’avevano terminata) e come Luciano Bianciardi spesso mi domando “chissà se riuscirò a trovare la strada di Itaca, un giorno?”

Amici come prima: il nuovo film di Boldi e De Sica ultima modifica: 2019-01-03T09:00:21+01:00 da Cristina Gatto

Commenti