notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Il Cenone di Natale è un momento per stare insieme alla famiglia e condividere la tavola. Anche le tradizioni hanno la loro importanza in cucina. Dagli agnolotti allo zelten, al capitone e i tortellini. Allo stesso modo i piatti della tradizione italiana a Natale sono tantissimi.

Pesce per il cenone di Natale

Per quanto riguarda i piatti e le tradizioni, soprattutto a Natale, in Italia la tavola non è mai vuota. Le famiglie sono pronte a riunirsi ed è difficile alzarsi da tavola durante le feste. Per iniziare diciamo subito che al Centro e al Sud, infatti, si preferisce festeggiare con il Cenone della Viglia. D’altra parte al Nord è invece d’obbligo il pranzo del 25. Allo stesso modo ci sono regole ben precise per quanto riguarda il cibo che mangiamo nel periodo natalizio. Infatti il 24 sera è usanza preparare una cena di magro. Soprattutto la cucina è a base di pesce, mentre a Natale si è più liberi.

banco del pesce
Per il cenone di Natale, il pesce dev’essere sempre presente a tavola.
Immagine Wikipedia, autore: Fiore Silvestro Barbato

Per riprendere il tema della Vigilia di Natale, il 24 è giorno di spesa a base di pesce. Particolarmente richiesti sono l’anguilla, il baccalà, il capitone e, infine il salmone. Ma si acquistano molto anche i crostacei come gamberi e gamberoni, i gratin e altro. Anche se gli ingredienti sono questi, le lavorazioni sono svariate. Nelle diverse regioni italiane c’è chi preferisce mettere a tavola il fritto, chi invece esalta la tradizione e chi al contrario ama sperimentare.

Il menu della Vigilia

Il menu della vigilia, a dire il vero, è ricco di tante portate. Per iniziare, tra i primi piatti troviamo le linguine all’astice. Un piatto di mare raffinato e gustoso, perfetto per l’occasione. Allo stesso modo, una variante di questo piatto è quella di cuocere la delicata polpa dell’astice in un sugo di pomodoro. Ugualmente il sugo viene impreziosito dal sapore intenso del fumetto ottenuto con gusci dell’astice. Per chi è una buona forchetta può anche provare i paccheri al forno. La pasta, cotta con mozzarella e acciughe, è una ricetta tipica del Sud Italia.

cenone di natale - linguine all'astice

La ricetta, in particolare unisce la bontà della mozzarella al profumo di mare delle acciughe. Successivamente si passa ai secondi. Ugualmente non deve mancare il capitone in umido. D’altra parte si tratta di un piatto tipico del periodo natalizio. Mentre coloro che prediligono i secondi tradizionali amano anche presentare agli ospiti una scenografica faraona alla melagrana. Invece, chi va su una cucina di pesce preferisce il baccalà mantecato con fette di polenta cotte alla griglia. Anche ricoperto di una decisa crema all’aglio il baccalà ha un gran successo. Infine, tra i dessert della vigilia ci sono i biscotti di Natale. A dire il vero la tradizione li vuole a forma di stella e fiocco di neve.

cenone di natale - biscotti natalizi con forma di stella e fiocco di neve
Biscotti e foto di Ester Candeliere Sugar Design

Infatti sono una ricetta divertente da realizzare in casa insieme con i bambini. Ma si possono preparare anche in altre forme. Particolarmente gustosi i biscotti con sopra un composto al cioccolato e un ciuffo di panna montata a definire la decorazione.

Come organizzare il cenone a casa

La Vigilia di Natale è ormai vicina. Infatti i giorni volano via velocissimi e sale l’ansia di dover preparare la cena di Natale. A dire il vero non serve stressarsi, ma bisogna invece pensare a organizzare in anticipo ogni cosa. All’inizio è bene prendete appunti e pianificare tutto nei minimi dettagli. Così si evita l’ansia dell’imprevisto. Quindi taccuino alla mano e via con una lista di cose da fare. Allo stesso modo bisogna pensare e scegliere il menu così da pianificare la spesa per il cenone di Natale. Ma ancora più importante è optare per delle ricette classiche che richiedono molto tempo.

cenone di natale - tavola apparecchiata

Una volta scelte le ricette, si realizza una lista dettagliata degli ingredienti che servono al fine di organizzare al meglio la spesa. Un aiuto è anche quello di cucinare in anticipo tutto ciò che è possibile anticiparsi. Infine è utile imparare a farsi aiutare. Così si evita di catalizzare tutta l’organizzazione su una sola persona e si rendono gli organizzatori più tranquilli e sereni. Alla fine è bello ricevere gli ospiti con un bel sorriso di soddisfazione. Allo stesso tempo si è contenti e orgogliosi del buon lavoro fatto.

Il cenone di Natale tra piaceri della tavola e tradizioni ultima modifica: 2019-12-24T09:00:00+01:00 da Angelo Franchitto

Commenti