notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

L’Unione europea lancia un salvagente ai paesi colpiti dall’emergenza coronavirus. Presentato il Piano SURE, uno strumento di solidarietà da 100 miliardi di euro per aiutare imprese e lavoratori. Nei giorni scorsi era già intervenuta a favore di finanziamenti nazionali per i sistemi sanitari e indirizzato la ricerca verso lo sviluppo di un vaccino. Adesso adotta le misure per la ripresa economica. Soddisfazione del premier Giuseppe Conte che attendeva dall’inizio di questa pandemia una presa di posizione da parte dell’Unione europea.

Bandiera Ue
Bandiera Ue

“Siamo chiamati a compiere un salto di qualità che ci qualifichi come ‘unione’ da un punto di vista politico e sociale, prima ancora che economico”, ha detto senza mezzi termini Conte. L’emergenza, ha precisato il presidente del Consiglio, richiede “una risposta straordinaria, poiché la natura e le caratteristiche della crisi in corso sono tali da mettere a repentaglio l’esistenza stessa della casa comune europea”. “Serve più coraggio”, dice Conte a Bruxelles, “un salvagente” non è sufficiente. “C’è bisogno di una scialuppa”.

Piano SURE, i dettagli

Per la Ue, bisogna soprattutto attenuare quanto più possibile l’impatto di questa crisi. La ripresa economica sarà garantita evitando licenziamenti e aiutando le imprese. Una delle soluzioni sarà quella di ridurre l’orario lavorativo per garantirlo a un bacino più ampio di persone. La Commissione erogherà quindi fino a 100 miliardi di euro sotto forma di prestiti ai paesi che ne hanno bisogno per garantire che i lavoratori percepiscano un reddito e che le imprese mantengano il proprio personale. Previste misure di sostegno anche per i lavoratori autonomi. In questo modo i cittadini potranno continuare a pagare l’affitto, le bollette e gli acquisti alimentari e l’economia troverà la necessaria stabilità.

SURE: aiuti ai più bisognosi

La Commissione europea ha previsto aiuti anche per le persone disagiate. Quelle che non lavorano e che vivono contando sull’aiuto degli altri, spesso le famiglie, pure per le esigenze più basilari.

SURE - Soldi
Euro

Da Bruxelles fanno sapere che sono previsti aiuti per questi cittadini. Saranno forniti buoni elettronici per l’acquisto su internet e dispositivi di protezione per gli operatori che lavorano nelle catene solidali che distribuiscono beni alimentari.

Ursula Von Der Leyen: “Ogni euro della Ue per gestire la crisi”

“Ogni euro disponibile nel bilancio dell’Ue sarà reindirizzato alla gestione della crisi, ogni norma sarà semplificata per consentire ai finanziamenti di fluire in modo rapido ed efficace”, spiega in una nota, il presidente della Commissione, Ursula Von Der Leyen.

SURE - Sede Ue
Sede Ue

“Il nuovo strumento di solidarietà mobiliterà 100 miliardi di euro per far sì che i cittadini non perdano il lavoro e mantenere le imprese in attività. I nostri sforzi si uniscono a quelli degli Stati membri per salvare vite umane e proteggere i mezzi di sussistenza. Questa è la solidarietà europea”.

#l’Italianelcuore

L’Unione europea viene in aiuto dei Paesi colpiti dal Covid19 ultima modifica: 2020-04-04T13:18:29+02:00 da Raffaella Natale

Commenti