Questo panbauletto è abbastanza facile da realizzare, morbido e ricco di fibre, grazie alla presenza di farina integrale di avena e di segale è adatto a tutta la famiglia. La ridotta quantità di zucchero conferisce a questo pane un sapore neutro, ciò consente di utilizzarlo per la colazione, per la merenda dei bambini, per uno spuntino, nonché per un aperitivo farcito con formaggi, salumi o salmone. Potete congelarlo già a fette, in modo da tenerle a portata di mano pane fresco come appena fatto, in qualsiasi momento e farcirlo in base alle proprie esigenze.

Tempo di realizzazione: 1 ora + lievitazione
Grado di difficoltà (da 1 a 5): 2
(l’impasto va lavorato con il gancio a uncino)

Ingredienti per 4 filoni da 360g

250 g di farina “0” W330
290 g di acqua
10 g di sciroppo di malto d’orzo
250 g di farina integrale
100g di farina di segale integrale
150 g di lievito madre rinfrescato e maturo
50 g di farina d’avena
50 g di zucchero
100 g di olio evo
2 uova
7 g di sale
20 g di semi di lino

Panbauletto con farina di segale e semi di lino - Panbauletto diviso in due

Procedimento per realizzare il Panbauletto con farina di segale e semi di lino

In una padella antiaderente, tostate i semi di lino, girandoli di tanto in tanto, quando iniziano a scoppiettare, spegnete e lasciateli raffreddare. Rinfrescate il lievito madre e lasciatelo triplicare a 26°C (ci vorranno circa 3-4 ore).
Nella ciotola della planetaria fate un’autolisi con tutta l’acqua, il mix di farina integrale, farina “0” e farina di segale, quando il lievito è pronto spezzettatelo sull’ autolisi, unite il malto e avviate la planetaria a bassa velocità, lavorate fino ad incordare l’impasto, a questo punto inserite un uovo con lo zucchero seguito da uno spolvero di farina d’avena e lasciate incordare. Aggiungete il secondo uovo con il sale e un altro spolvero di farina, Aggiungete l’olio a filo in tre volte, con spolveri di farina, dopo ogni inserimento dell’olio ribaltare l’impasto.

Panbauletto con farina di segale e semi di lino - Panbauletto su tovagliolo
Quando tutto l’olio si è incorporato all’impasto arrotondate e lasciate puntare 40 minuti. A questo punto si possono scegliere due strade: lasciare raddoppiare a temperatura ambiente oppure mettere in frigo da 2 a 7 ore. In entrambi i casi (subito dopo il raddoppio o subito dopo il frigo), formate dei filoni e mettete in stampi da plumcake. Lasciate raddoppiare coperti da un telo a temperatura ambiente, spennellare la superficie con un uovo battuto, cospargete con fiocchi di avena o semi di lino a 180°C per circa 30/35 minuti. Lasciate raffreddare su una grata.

Panbauletto con farina di segale e semi di lino - immagine del panbauletto tagliato a metà

Note:
Se non avete la farina d’avena, potete sostituirla con la “0” . Lo zucchero semolato, potete sostituirlo con pari peso di zucchero di canna a grana fine. Rimane molto neutro come gusto quindi, è adatto sia per la colazione, farcito con crema alla nocciola o marmellata, che per uno spuntino, farcito con formaggi, salumi o salmone, come potete farci delle tartine da servire per un aperitivo. Si mantiene per 3-4 giorni chiuso in busta, può essere congelarlo, intero o a fette.
La ricetta è stata realizzata da Strube Efrat.

Marco Spetti

Autore: Marco Spetti

Ma chi è Marco Spetti?
Un appassionato di gastronomia che un bel giorno ha deciso di fondare un gruppo su Facebook, insieme alla sua amica Maria Antonella Calopresti, che porta il titolo di “Quelli che… non solo dolci”, un gruppo nato 2 anni fa e che oggi conta più di 30.000 iscritti. Un gruppo dove si condividono ricette, esperienze ed esperimenti il tutto in un clima goliardico. Vanta collaborazioni con importanti riviste di pasticceria.

Panbauletto con farina di segale e semi di lino ultima modifica: 2019-01-23T09:00:57+00:00 da Marco Spetti
Lascia il tuo voto:
recipe image
Nome Ricetta
Panbauletto con farina di segale e semi di lino
Nome Autore
Pubblicato il
Tempo Totale

Commenti