notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Ho fatto diversi esperimenti prima di riuscire ad ottenere una panna cotta degna di questo nome, per consistenza e sapore. Ho usato le pesche bianche per la loro delicatezza, dolci e profumate. Maturate sull’albero, all’interno diventano rosate e conferiscono a questa panna cotta un delicato color cipria. Un’abbinamento perfetto con lo sciroppo di rose! Il profumo delle rose esalta il sapore delle pesche, la nota fresca del cardamomo completa questo bouquet di profumi. Ho preparato lo sciroppo di rose con i petali delle rose del mio giardino assolutamente bio, solo petali di rose, acqua e zucchero. Senza glutine, senza latticini, vegan.

Tempo di realizzazione: 40 minuti + il tempo di riposo
Grado di difficoltà (da 1 a 5): 2

Ingredienti per 6 stampini

250 ml di panna di soia
250 ml di latte di mandorle non zuccherato
60 g di zucchero
2 pesche bianche molto mature
1,5 g di agar agar (1 bustina)
1 bacca di cardamomo
qualche goccia di aroma di mandorle amare

Per la salsa alle pesche
1 pesca bianca grande matura oppure 2 piccole
1 cucchiaio di zucchero
4 cucchiai di acqua

Per servire
1 pesca bianca
sciroppo di rose home made
bocciolini di rose

Panna cotta alle pesche con sciroppo di rose vista dall'alto

Procedimento per realizzare la Panna cotta alle pesche con sciroppo di rose

In una ciotolina mescolare l’agar agar con due cucchiai di latte (preso dalla quantità). Lavare le pesche, tagliarle a pezzetti e metterle in un pentolino con il loro seme. Se usate le nettarine evitate di sbucciarle. Aggiungere il latte, la panna di soia, lo zucchero, portare a bollore e far bollire per 5 minuti. Unire i semi della bacca di cardamomo, spegnere e lasciare riposare per 10 minuti. Filtrare, schiacciando bene le pesche con una forchetta, aggiungere l’agar agar, rimettere sul fuoco mescolando di tanto e far bollire per 1 minuto. Togliere dal fuoco, aggiungere l’aroma di mandorle amare e mescolare.

Panna cotta alle pesche con sciroppo di rose decorata con fiore


Bagnare gli stampini, versarvi la panna cotta e far riposare il frigorifero per almeno tre ore, meglio se per tutta la notte. Tagliare la pesca a dadini e metterla in un pentolino con lo zucchero e l’acqua. Cuocere per 15 minuti mescolando e lasciare intiepidire e frullare. Servire in un piatto scuro con la salsa alle pesche distribuita sul fondo, capovolgere la panna cotta e decorare con fettine di pesca a ventaglio, lo sciroppo di rose e bocciolini di rose. Ho ottenuto una bella consistenza soda ma non gelatinosa.
La ricetta è stata realizzata da Anna Tondini.

Marco Spetti

Autore: Marco Spetti

Ma chi è Marco Spetti? Un appassionato di gastronomia che un bel giorno ha deciso di fondare un gruppo su Facebook, insieme alla sua amica Maria Antonella Calopresti, che porta il titolo di “Quelli che… non solo dolci”, un gruppo nato 2 anni fa e che oggi conta più di 30.000 iscritti. Un gruppo dove si condividono ricette, esperienze ed esperimenti il tutto in un clima goliardico. Vanta collaborazioni con importanti riviste di pasticceria.
Panna cotta alle pesche con sciroppo di rose ultima modifica: 2019-07-06T09:00:42+02:00 da Marco Spetti
Lascia il tuo voto:
recipe image
Nome Ricetta
Panna cotta alle pesche con sciroppo di rose
Nome Autore
Pubblicato il
Tempo Totale
Voto Medio
51star1star1star1star1star Based on 1 Review(s)

Commenti