Sgombro a stimpirata

Lia Restuccia

primo piano di Lia Restuccia

Amo tutto dell’estate: il caldo sulla pelle, i vestiti leggeri, l’esplosione di colori, il mare, gli spazi aperti, le sere lunghissime, i meravigliosi tramonti sul mare e la scia luminosa che vi lascia la luna (quasi a volerti indicare la via), e infine, ma non meno importante… il cibo!
Se le stagioni fossero una metafora della vita, sicuramente l’estate sarebbe la giovinezza!
Così prorompente, allegra, vivace, intensa, colorata, brillante, tosta, calda, emozionante, vibrante, trasgressiva, ribelle, breve… L’estate mi mette energia, mi fa risvegliare dal letargo dell’inverno.
È la mia stagione, e allo stesso tempo non mi fa venire voglia di impegnarmi in niente perché desidero assaporarla appieno… Muovermi, viaggiare, chiudere casa… Amo stare negli spazi aperti, con la vista del mio adorato mare… la città mi soffoca, mi opprime.
La mia cucina cambia con me, senza regole, senza costrizioni. E la cosa bella è che la varietà di cibo che si può cucinare in estate è infinita! Tutto buono, bello, coloratissimo!
In questo caso, in questa ricetta, anche il pesce si colora, il grigio/azzurro dello sgombro, si fonde, confonde, si mischia, con i colori e il sapore, del pomodoro, delle olive, della cipolla, del sedano, dei capperi e della menta.
L’ agrodolce dell’aceto balsamico e miele, in modo magistrale, lega il tutto.
Una pietanza che risulta un susseguirsi di sapori, e piacere…per gli occhi e per il palato.
Una delle tante ricette di pesce che amo, e che tanto sa di estate.

Tempo di realizzazione: 40 minuti
Grado di difficoltà (da 1 a 5): 2 

Ingredienti per 2 persone
600/700 g di filetti di sgombri freschi
1 cipolla grande
1cucchiaio di capperi di Alicudi
8 foglie di menta
30 g di aceto bianco (a gusto, balsamico)
1 cucchiaio scarso di miele
1 costa di sedano
10 olive verdi condite (a gusto, anche qualcuna nera)
8/10 pomodorini di Pachino
sale q.b.
8/10 cucchiai di Olio
un pizzico di origano

Sgombro a stimpirata con pomodori olive e cipolle

Procedimento:
In una padella capiente versare 8/10 cucchiai di olio. Infarinare i filetti di sgombro tagliati a tocchetti e rosolarli da ambo i lati. Scolarli e tenerli da parte in caldo.
Nello stesso fondo di cottura, fare appassire la cipolla e il sedano affettati, salare e unire le olive, i capperi e i pomodorini.
Fare insaporire fino che nel fondo non si crei un sughetto, unire i filetti di sgombro, e dopo qualche minuto bagnare con il composto di aceto e miele.
Amalgamare e finire con un pizzico di origano e con le foglie di menta.
Si può preparare anche con largo anticipo, risulterà anche più buono.

Marco Spetti

Autore: Marco Spetti

Ma chi è Marco Spetti?
Un appassionato di gastronomia che un bel giorno ha deciso di fondare un gruppo su Facebook, insieme alla sua amica Maria Antonella Calopresti, che porta il titolo di “Quelli che… non solo dolci”, un gruppo nato 2 anni fa e che oggi conta più di 30.000 iscritti. Un gruppo dove si condividono ricette, esperienze ed esperimenti il tutto in un clima goliardico. Vanta collaborazioni con importanti riviste di pasticceria.

Lascia il tuo voto:
recipe image
Nome Ricetta
Sgombro a stimpirata
Nome Autore
Pubblicato il
Tempo Totale
Voto Medio
41star1star1star1stargray Based on 3 Review(s)
Sgombro a stimpirata ultima modifica: 2018-05-21T09:00:56+00:00 da Marco Spetti

Commenti